facebookgoogle_plus

Praticare regolarmente attività fisica ha un’ottima influenza sulla qualità del sonno e viceversa. È risaputo che un’attività fisica regolare fa bene alla salute generale.

Vuoi addormentarti più velocemente e svegliarti sentendoti più riposato? Muoviti!

Lo sapevi che praticare sport contribuisce a dormire meglio?

Solo 10 minuti di esercizio aerobico, come camminare o andare in bicicletta, possono migliorare notevolmente la qualità del sonno notturno, specialmente se fatto su base regolare. Inoltre, gli atleti possono ridurre il rischio di sviluppare fastidiosi disturbi del sonno, come l’apnea e la sindrome delle gambe senza riposo.

Correre o praticare uno sport per 30 minuti tre volte alla settimana è meglio per la qualità del sonno che allenarsi una volta alla settimana per un’ora e mezza.
Alcuni tipi di attività fisiche sono migliori di altri per aiutarti a ottenere una notte di sonno migliore.
Gli allenamenti basati sulla resistenza (corsa, camminata, nuoto, ciclismo) ad intensità moderata con un ritmo costante sono le forme più ottimali di attività fisica.

Qual è la connessione?

L’attività fisica stancandoti migliora la qualità del sonno e ne aumenta la durata.

L’esercizio mattutino e pomeridiano possono anche aiutare a ripristinare i diversi cicli e fasi del sonno alzando leggermente la temperatura corporea, e creando poi sonnolenza qualche ora dopo. Il tipo di sonno che ne deriva è riparatore, consentendo al cervello e ai muscoli di rigenerarsi più completamente. Può essere particolarmente utile allenarsi all’aperto e lasciare che il corpo assorba la luce naturale durante le ore diurne.

Allenarsi però troppo vigorosamente vicino al momento di andare a letto potrebbe sovrastimolare l’organismo. Attività che aumentano i livelli di adrenalina, come gli sport da competizione, sveglieranno il tuo corpo e renderanno più difficile addormentarsi. Certi momenti della giornata sono migliori per l’attività fisica di altri. Fare sport al mattino o al pomeriggio è preferibile alla sera, in particolare ad attività adrenaliniche.

E’ bene ricordare che questi processi non interferiscono con il sonno di tutti, e che dipende un pò dall’individuo.
Quindi se trovi che l’attività fisica serale ti faccia troppo male, praticala nella prima parte della giornata.
Ma se trovi al contrario di tornare a casa così esausto da cadere sul letto e addormentarti velocemente continua a fare quello che stai facendo in libertà!

Ricordiamo che proprio come gli sport possono avere un impatto sul sonno, anche l’inverso è vero. Non dormire abbastanza può portare a una mancanza di motivazione a praticare sport. Anche se ti costringi a partecipare all’attività fisica mentre sei stanco, è probabile che le tue prestazioni soffrano a causa della privazione del sonno.

Il sostegno di un letto ergonomico può essere importante per aiutarvi ad ottenere il miglior riposo possibile e contribuire al recupero muscolare. A differenza di molti materassi memory, i materassi Tempur, grazie alle caratteristiche della struttura a cellule aperte e visco-elastiche che si modellano attivamente, riducono la pressione mentre il tuo corpo si riposa.
facebookgoogle_plusmail
Leave a Reply